CONGEDO 2021 PER GENITORI CON FIGLI IN QUARANTENA


Con la Circolare del 14 aprile 2021, n. 63 l’Inps fornisce le istruzioni in materia di diritto alla fruizione del congedo, introdotto dal Decreto Legge 13 marzo 2021, n. 30, a favore dei genitori lavoratori dipendenti per i figli minori di 14 anni, nonché per i figli con disabilità in situazione di gravità accertata ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della Legge n. 104/ 1992.


Destinatari del Congedo 2021

La normativa prevede la possibilità di beneficiare del congedo di cui trattasi per i soli genitori lavoratori dipendenti. Sono esclusi dalla misura sia i genitori lavoratori autonomi sia i genitori iscritti alla Gestione separata.

Il menzionato congedo può essere fruito da un solo genitore oppure da entrambi, ma non negli stessi giorni, per il periodo di quarantena da contatto, ovvero per il periodo di sospensione dell’attività didattica in presenza del figlio minore di 14 anni.


Il requisito del limite di 14 anni di età non si applica per la cura di figli con disabilità in situazione di gravità accertata.


Per i genitori di figli di età compresa tra i 14 e i 16 anni è previsto il diritto di astenersi dal lavoro senza corresponsione di retribuzione o indennità, e senza contribuzione figurativa per cui la fruizione deve essere presentata domanda ai soli datori di lavoro e non all’INPS.


Tale congedo può essere fruito nei soli casi in cui i genitori non possano svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile.