CONGEDO 2021 PER I LAVORATORI DIPENDENTI


Il Decreto Legge del 13 marzo 2021, n. 30 ha previsto un nuovo congedo, indennizzato al 50 % della retribuzione, per i genitori con figli affetti da COVID – 19, in quarantena da contatto ovvero nei casi in cui l’attività didattica in presenza sia sospesa o i centri diurni assistenziali siano chiusi.


Platea dei destinatari

Il congedo spetta:

  • ai genitori lavoratori dipendenti, alternativamente tra loro (non negli stessi giorni), per figli conviventi minori di 14 anni;

  • ai genitori lavoratori dipendenti, non considerando il requisito della convivenza e il limite di 14 anni di età per la cura di figli con disabilità in situazione di gravità accertata.

Per queste due categorie di genitori lavoratori dipendenti del settore privato, le domande di congedo in argomento saranno gestite dall’INPS.


Per i genitori di figli di età compresa tra i 14 e i 16 anni è previsto il diritto di astenersi dal lavoro senza corresponsione di retribuzione o indennità, e senza contribuzione figurativa per cui la fruizione deve essere presentata domanda ai soli datori di lavoro e non all’INPS.


Durata del congedo

Il congedo può essere usufruito per periodi coincidenti in tutto o in parte con quelli: