CONGEDO COVID -19: LE NOVITA' DOPO LA CONVERSIONE IN LEGGE DEL D.L. 30/2021


Convertito in Legge del Decreto Legge 13 marzo 2021, n. 30, recante misure urgenti per fronteggiare la diffusione del COVID- 19 e interventi di sostegno per lavoratori con figli minori in didattica a distanza o in quarantena.


Sono state introdotte alcune novità tra cui:

  • non è più richiesta la convivenza del figlio, infatti si afferma che può usufruire del congedo “il lavoratore dipendente genitore di figlio minore di anni sedici”;

  • è riconosciuto il congedo ad entrambi i genitori di figli di ogni età con disabilità con disturbi specifici dell’apprendimento riconosciuti o con bisogni educativi speciali, in coerenza con quanto previsto dalla direttiva del Ministro;

  • è aggiunto, infine, che il congedo può essere fruito in forma giornaliera od oraria.

Il provvedimento è entrato in vigore il 13 maggio 2021.


A seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge di conversione si attendono ora le indicazioni operative da parte dell’INPS a riguardo.


In allegato la Legge di conversione.