COVID - 19 : SORVERGLIANZA SANITARIA DEI LAVORATORI



Con la Circolare 11 dicembre 2020, n. 44 l'INAIL fornisce le istruzioni in merito all'applicazione della sorveglianza sanitaria dei lavoratori maggiormente a rischio in caso di contagio da COVID - 19.


I datori di lavoro privati e pubblici assicurano la sorveglianza sanitaria eccezionale dei lavoratori maggiormente esposti a rischio di contagio, in ragione dell'età o della condizione di rischio derivante da immunodepressione, anche da patologia COVID - 19 o da esiti di patologie oncologiche o dallo svolgimento di terapia salvavita.


I datori di lavoro che non sono tenuti alla nomina del medico competente per l'effettuazione della sorveglianza sanitaria nei casi previsti dal decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e ferma restando la possibilità di nominarne uno per il periodo emergenziale, dovranno garantire ai lavoratori maggiormente esposti al rischio di contagio le misure di sorveglianza sanitaria eccezionale, potendo alternativamente scegliere tra la nomina di un medico competente ovvero la possibilità di farne richiesta ai servizi territoriali dell'INAIL.


Sorveglianza sanitaria lavoratori e lavoratrici fragili

La sorveglianza sanitaria è definita come insieme degli atti medici, finalizzati alla tutela dello stato di salute e sicurezza dei lavoratori, in relazione all’ambiente di lavoro, ai fattori di rischio professionali e alle modalità di svolgimento dell’attività lavorativa.


Il medico competente ha assunto un ruolo ancora più importante nell’attuale fase pandemica, durante la quale il graduale ria