DECRETO LEGGE 1000 PROROGHE


Il 31 dicembre 2020 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 3 dicembre 2020, n. 183 recante " Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi, di realizzazione di collegamenti digitali " ( cosiddetto Milleproroghe). In sintesi:


Emergenza sanitaria COVID

Il Governo ha deciso di prorogare fino al 31 marzo 2021 l’operatività delle disposizioni sull’emergenza sanitaria Covid-19, le norme che facilitano la produzione di mascherine e l’acquisizione dei dispositivi medicali e di protezione individuale, le reti di assistenza territoriale e la permanenza in servizio del personale sanitario.


Blocco degli sfratti

Stop fino al 30 giugno 2021 all’esecuzione degli sfratti per morosità. Il blocco riguarda i provvedimenti di rilascio adottati per mancato pagamento del canone alle scadenze e quelli conseguenti all’adozione del decreto di trasferimento di immobili pignorati ed abitati dal debitore e dai suoi familiari.


Lotteria degli scontrini

La partenza della lotteria degli scontrini, attesa per il 1° gennaio, è rinviata di un mese: entro il 1° febbraio 2021 dovrà essere emanato il provvedimento dell’Agenzia Entrate.

Gli esercenti avranno un ulteriore mese in più a disposizione per adeguarsi: chi non accetterà il “codice lotteria” e non rilascerà al cliente il documento necessario per partecipare sarà segnalato soltanto a partire dal 1° marzo.


Pedaggi autostradali

La revisione delle tariffe dei pedaggi autostradali sarà bloccata fino al 31 luglio 2021: significa che i rincari in arrivo, dovuti agli aggiornamenti periodici delle concessioni, slittano di sette mesi.


Lavoro e previdenza

I termini di prescrizione dei contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori vengono sospesi fino al 30 giugno 2021, concedendo allo Stato ed agli Enti più tempo per recuperarli.

Gli imprenditori agricoli professionali (Iap), i coltivatori diretti, mezzadri e coloni, che già avevano beneficiato dell’esonero contributivo di novembre e di dicembre, non dovranno pagare la rata in scadenza il 16 gennaio 2021. Sarà l’Inps a comunicare gli importi dovuti, entro il 31 marzo prossimo.


Smart Working

Sono prorogati i termini previsti dalle disposizioni legislative fino alla data di cessazione dello stato di emergenza e in ogni caso non oltre il 31 marzo 2021.

Nello specifico vi è :

- la possibilità per i datori di lavoro privati di applicare la modalità di lavoro agile ad ogni rapporto di lavoro subordinato anche in assenza degli accordi individuali previsti dalla normativa vigente;

- l’obbligo per i datori di lavoro privati di comunicare, in via telematica, al Ministero del lavoro e delle politiche sociali i nominativi dei lavoratori e la data di cessazione della prestazione di lavoro in modalità agile, ricorrendo alla documentazione resa disponibile nel sito internet del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.


Novità per il codice degli appalti

Infine sono tante le proroghe disposte in materia di Codice degli Appalti.

  • Scatta la proroga per l'avvio della progettazione nei casi di finanziamenti limitati non solo per gli anni 2019 e 2020 ma anche per il 2021.

  • Si amplia l'arco temporale per l'appalto integrato per lavori di manutenzione oltre il biennio 2019 e 2020, comprendendo anche il 2021.

  • In proroga anche la possibilità di applicare l'aumento del limite al subappalto sino al 40 % dell'importo complessivo dei contratti di lavoro.


Per ulteriori chiarimenti rimando al testo completo in allegato.

Decreto Legge 1000 proroghe
.pdf
Download PDF • 144KB

12 visualizzazioni0 commenti
Esecutivo_Logo_LaborTre.png

Scarica la nostra Brochure

Labortre Studio Associato

info@studiolabor.eu

0444870670

Via Vecchia Ferriera, 57
Vicenza, 36100
Italia

Orari di apertura:

da Lunedì a Venerdì 

dalle ore 08.30 alle ore 13.00

e dalle ore 14.00 alle ore 17.30.

Mercoledì chiuso al pubblico.

  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale