ESONERO CONTRIBUTIVO AI LAVORATORI AUTONOMI E LIBERI PROFESSIONISTI


Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha firmato il Decreto Interministeriale per l' esonero riconosciuto a lavoratori autonomi e liberi professionisti, al fine di ridurre gli effetti negativi causati dall’emergenza epidemiologica da COVID – 19, per favorire la ripresa della loro attività.


Soggetti destinatari e misura dell’esonero

Il fondo istituito ai sensi della Legge di Bilancio 2021 nello stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con dotazione finanziaria pari a 2.500 milioni di euro, è destinato a finanziare l’esonero parziale dei contributi previdenziali complessivi dovuti per l’anno 2021.

Ai fini del riconoscimento dell’esonero i soggetti devono possedere congiuntamente i seguenti requisiti:

  • devono aver subito un calo del fatturato o dei corrispettivi nell’anno 2020 non inferiore al 33 per cento rispetto a quelli dell’anno 2019;

  • devono aver percepito d’imposta 2019 un reddito complessivo di lavoro o derivante dall’attività che comporta l’iscrizione alla gestione non superiore a 50.000 euro.

Ai fini del riconoscimento dell’esonero i soggetti per il periodo oggetto di esonero devono soddisfare congiuntamente le seguenti condizioni:

  • non devono essere titolati di contratto di lavoro subordinato;

  • non devono essere titolari di pensione diretta.

L’esonero: