FLUSSO DI INGRESSO DEI LAVORATORI NON COMUNITARI PER L'ANNO 2020



LAVORO SUBORDINATO E AUTONOMO

Sono ammessi in Italia, per motivi di lavoro subordinato stagionale e non stagionale e di lavoro autonomo, i cittadini non comunitari entro una quota massima di 30.850 unità.

Nell'ambito della quota massima sono ammessi per motivi di lavoro non stagionale e di lavoro autonomo, i cittadini non comunitari entro una quota di 12.850 unità comprese le quote da riservare alla conversione in permessi di soggiorno per lavoro subordinato e per lavoro autonomo, di cui una quota di 6000 ingressi per lavoro subordinato non stagionale nei settori dell’autotrasporto, dell’edilizia e turistico- alberghiero.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE E MODULISTICA

A partire dalle ore 9:00 del 13 ottobre 2020 è disponibile l’applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda all’indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it.

La procedura concernente le modalità di accesso al sistema dello Sportello Unico richiede il possesso di un’identità SPID.

Tutti gli invii, compresi quelli generati con l’assistenza delle associazioni o dei patronati, verranno gestiti dal programma in maniera singola, domanda per domanda.

SETTORE AUTOTRASPORTI

Per il settore dell’autotrasporto merci per conto di terzi, l’istanza di nulla osta per il lavoro subordinato è ammessa soltanto in favore di la