INDENNITA' UNA TANTUM 150 EURO


Con la Circolare del 17 ottobre 2022, n. 116 l’INPS fornisce le istruzioni applicative in materia di indennità una tantum per i lavoratori dipendenti previsto dal Decreto aiuti ter.

In particolare l’articolo 18 del citato Decreto prevede che sia riconosciuta in via automatica, per il tramite dei datori di lavoro, nella retribuzione erogata nella competenza del mese di novembre 2022, una somma a titolo di indennità una tantum di importo pari a 150 euro ai lavoratori dipendenti, con esclusione di quelli con rapporto di lavoro domestico, titolari di più trattamenti pensionistici e altre categorie di soggetti.


Quindi, ai lavoratori dipendenti, aventi una retribuzione imponibile nella competenza del mese di novembre 2022 non eccedente l’importo di 1.538 euro, è riconosciuta:

  • per il tramite dei datori di lavoro una somma a titolo di indennità una tantum di importo pari a 150 euro;

  • in via automatica, in misura fissa, previa acquisizione da parte del datore di lavoro di una dichiarazione resa dal lavoratore con la quale lo stesso dichiari di non essere titolare di pensione o di reddito di cittadinanza;

  • anche nei casi in cui il lavoratore sia interessato da eventi con copertura di contribuzione figurativa integrale dall’istituto nazionale della previdenza sociale.

L’erogazione da parte del datore di lavoro trova applicazione per tutti i rapporti di lavoro dipendente, con esclusione dei rapporti di lavoro domestico, purché venga rispettato il limite della retribuzione mensile, da intendersi come retribuzione imponibile ai fini previdenziali, di 1.538 euro, nella competenza del mese di novembre 2022.

Possono accedere al riconoscimento dell’indennità una tantum di 150 euro tutti i lavoratori, anche somministrati, dipendenti di datori di lavoro, pubblici e privati.

La predetta indennità deve essere erogata, sussistendo il rapporto di lavoro (a tempo determinato o indeterminato) nel mese di novembre 2022 con la retribuzione di competenza del mese di novembre 2022, con la denuncia UniEmens entro il 31 dicembre 2022.


L’indennità spetta:

  • una sola volta anche se titolari di più rapporti di lavoro;

  • nella misura di 150 euro anche nel caso di lavoratore con contratto a tempo parziale.

L’INPS a domanda erogherà l’indennità una tantum ai lavoratori stagionali a tempo determinato e intermittenti che nel 2021, hanno svolto la prestazione per almeno 50 giornate e ai lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo che, nel 2021 hanno almeno 50 contributi giornalieri versati e che hanno avuto un reddito derivante dai suddetti rapporti non superiore a 20.000 euro per l’anno 2021.


In allegato la Circolare.

Circolare Inps del 17 ottobre 2022, n. 116
.pdf
Download PDF • 198KB


32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti