NUOVE ASSUNZIONI: ESONERO TOTALE CONTRIBUTI PREVIDENZIALI


Con la Circolare 24 novembre 2020 n. 133 l’INPS ha dato indicazioni operative in merito all’esonero totale dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per nuove assunzioni o trasformazione dei contratti a termine in contratti a tempo indeterminato.


Premessa

Nel quadro di emergenza epidemiologica da COVID – 19 il governo ha emanato il decreto legge 14 agosto 2020, n. 104 in seguito modificato dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, introducendo misure per il sostegno e il rilancio dell’economia e in particolar modo all’art. 6 comma 1, l’esonero totale dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, ad eccezione del settore agricolo, per le assunzioni con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, esclusi contratti di apprendistato e lavoro domestico, effettuate nel periodo dal 15 agosto al 31 dicembre 2020.

L’esonero, che ha una durata massima di sei mesi decorrenti dall’assunzione o trasformazione a tempo indeterminato, rappresenta uno strumento di incentivo all’occupazione ed è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente, nei limiti della contribuzione previdenziale dovuta.


Datori di lavoro che possono accedere al beneficio

Possono accedere all’esonero tutti i datori di lavoro privati, anche non imprenditori, ad eccezione del settore agricolo.