BONUS PART TIME CICLICO VERTICALE


Con il Messaggio del 5 agosto 2022, n. 3097 l’INPS fornisce indicazioni operative per l’erogazione dell’indennità una tantum a favore dei lavoratori a tempo parziale ciclico verticale. L’istituto specifica le modalità di presentazione della domanda e riepiloga i requisiti di spettanza.


È prevista un’indennità una tantum di 550 euro ai dipendenti del settore privato che, nel 2021, sono stati impiegati con contratto a tempo parziale ciclico verticale. Si tratta di quei contratti in cui l’attività lavorativa è svolta a tempo pieno ma limitatamente a periodi predeterminati nel corso della settimana, del mese o dell’anno e con periodi non interamente lavorati di almeno un mese in via continuativa non inferiori a sette settimane e non superiori a venti.

Tale indennità non concorre alla formazione del reddito.


I lavoratori non devono essere titolari, alla data di presentazione della domanda, di un altro rapporto di lavoro dipendente diverso da quello a tempo parziale ciclico verticale e non siano altresì percettori di indennità di disoccupazione NASpI o di un trattamento pensionistico.


Ai fini dell’accesso alla richiamata indennità una tantum, i lavoratori potenziali destinatari della stessa dovranno presentare domanda all’INPS, esclusivamente in via telematica, attraverso i consueti canali messi a disposizione per i cittadini e per gli Enti di Patronato nel sito internet dell’INPS.


In allegato il Messaggio.

Messaggio Inps del 5 agosto 2022, n. 3097
.pdf
Download PDF • 87KB

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti